Bombo

Bumblebee (?)

Macro di un bombo (credo) scattata in un bosco in Slovenia (appena passato il confine con Gorizia), a mano libera.

La macrofotografia mi affascina. Permette di scoprire un mondo che di solito passa inosservato. Non faccio riferimento solo alla macro naturalistica, ma alla macro in genere. A dire la verità preferisco dedicarmi alla macro di oggetti, soprattutto se si tratta di componenti tecnologici ed elementi meccanici, come dimostra il post di qualche tempo fa Memoria (dettaglio).
La macro naturalistica è interessante per il soggetto in sè, ma anche perchè rappresenta una grande sfida perchè richiede capacità tecniche, conoscenze naturalistiche e molta pazienza. Le mie capacità tecniche sono piuttosto limitate per quanto riguarda la macrofotografia e le mie conoscenze naturalistiche sono vergognosamente scarse. Di tali capacità e conoscenze ne trovate in abbondanza in un sito come quello di Juza, ma anche in molti altri presenti sul web. La pazienza e la voglia d’imparare non mi mancano. Se avessi anche tempo da dedicare non soltanto alla macrofotografia, ma alla fotografia in genere…

Ho scattato questa foto a mano libera, con il mio prediletto Sigma 105mm macro f/2.8 EX DG, che trovo eccellente anche per i ritratti. Ero in un bosco in Slovenia e ho visto decine di insetti che saltavano come impazziti da un fiore all’altro. Ho scattato diverse foto, ma nessuna è risultata soddisfacente, perchè gli insetti si muovevano di continuo e quando finalmente rimanevano un momento immobili un alito di vento mi impediva di mettere a fuoco decentemente. Infine il vento mi ha dato un attimo di tregua e per caso ho notato questo bombo posato su un fiore, che sembrava praticamente immobile, perciò sono riuscito ad avvicinarmi a sufficienza, a mettere a fuoco (anche se non perfettamente) e a scattare.

Per quanto riguarda l’elaborazione della foto, c’è ben poco da dire perchè mi sono limitato al minimo indispensabile, come faccio quasi sempre. Ho sviluppato il RAW in Capture NX limitandomi a sistemare i livelli, ad aggiungere una leggera curva a S per aumentare il contrasto e ad aumentare leggermente la saturazione. Infine ho ridimensionato l’immagine a 1024 pixel di larghezza, ho applicato una leggera maschera di contrasto e ho convertito il profilo di colore in sRGB. L’ultima azione è stata l’esportazione in JPEG alla qualità massima.

Dati EFIX della foto.