Pisa: l’ora blu

Pisa: l'heure bleue (the blue hour)

Vista del Ponte di Mezzo sull’Arno a Pisa durante la cosiddetta “ora blu“.

Questa fotografia fa parte di una serie di immagini che ho scattato (e continuerò a scattare) per un progetto dedicato alle città e alle immagini della Toscana, che presto prenderà la forma di un portale. Rientra, inoltre, nel mio progetto personale di ritratti urbani con il qualte tento di catturare lo spirito di una città, come ho già scritto nei post dedicati a Trieste e Montmartre.
Tra le immagini scattate a Pisa, questa è una delle mie preferite perché permette di ammirare un aspetto della città che di solito viene sottovalutato o ignorato, almeno dalla maggior parte dei turisti. E dire che il poeta Giacomo Leopardi ne esaltà la magnificenza con queste parole:

L’aspetto di Pisa mi piace assai più di quel di Firenze. Questo lungarno è uno spettacolo così bello, così ampio, così magnifico, così gaio, così ridente che innamora: non ho veduto niente di simile nè a Firenze nè a Milano, nè a Roma, e veramente non so se in tutta l’Europa si trovino vedute di questa sorta.

Ho scattato molte fotografie lungo l’Arno, ma gli scatti effettuati durante la cosiddetta “ora blu” sono sicuramente quelli più suggestivi, perché mi hanno permesso di catturare il breve momento di passaggio tra il giorno e la notte e, in questo caso specifico, il contrasto tra il colore più freddo del cielo e quello più caldo degli edifici dovuto alle luci a incandescenza dei lampioni.

Mi voglio soffermare brevemente sull’aspetto tecnico, perché questo scatto mi ha permesso, per così dire, di introdurre alcune novità nel mio modo di fotografare.
Di solito preferisco fotografare la città camminando per le vie e i vicoli, ma in questo caso sono stato costretto a rimanere spesso fermo. Questo scatto, così come tutti gli altri eseguiti durante l'”ora blu” e poi in piena notte, ha richiesto un tempo d’esposizione piuttosto elevato e di conseguenza l’uso di un cavalletto per evitare il mosso; probabilmente avrei potuto aumentare la sensibilità ISO, ma ho preferito ternerla a 100 per limitare il rumore digitale. Per limitare il micromosso ho utilizzato la funzione “scatto ritardato” della mia Nikon D80, che fa alzare lo specchio una frazione di secondo prima dell’attivazione dell’otturatre.
L’uso del cavalletto e di un tempo d’esposizione di qualche secondo mi ha permesso non soltanto di evitare il mosso, ma anche di ottenere un effetto particolare sull’acqua dell’Arno, che sembra quasi una liscia lastra di metallo che fa da specchio alla città e al cielo (dico quasi perché si notano ancora alcune increspature; forse sarebbe stato necessario un secondo in più perché non fossero visibili). Di solito preferisco scattare con tempi d’esposizione piuttosto veloci per poter congelare i movimenti, ma in questo caso sono stato costretto a fare l’opposto. Ed è stato un bene, perchè mi ha fatto ricordare la versatilità delle possibili combinazioni tra otturatore e diaframma… di solito, come ho appena detto, proprendo per tempi veloci e un valore basso di stop per limitare la profondità di campo, ma in alcune situazioni si ottengono risultati più interessanti procedendo in senso contrario, cioè con tempi e stop elevati.

Per quanto riguarda la post-produzione dell’immagine, questa volta ho ben poco da dire. Mi sono limitato a sviluppare il file RAW in Capture NX 2, dove ho perfezionato la temperatura colore e aumentato il contrasto. Poi in Photoshop ho schiarito leggermente le ombre con lo strumento “ombre/alteluci” e ho esaltato i due colori ricorrendo alla “vibrance”. Infine ho ridimensionato l’immagine a 1024px sul lato orizzontale, ho applicato uno sharpening molto contenuto, ho convertito il profilo colore in sRGB ed ho salvato in JPEG alla massima qualità.

Dati EFIX
della foto.

Annunci

3 risposte a “Pisa: l’ora blu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...